Una vecchia canzone degli anni ’90, di Gino Paoli , faceva così:” Eravamo 4 amici al bar..”. L’inizio è stato proprio questo; eravamo pochi amici con un grande problema in comune: una persona cara affetta da demenza. Ci siamo ritrovati intorno ad un tavolo, forse al bar o in casa di qualcuno; eravamo stanchi, sfiduciati, disperatamente soli ed anche molto arrabbiati. Nella nostra provincia, la malattia di Alzheimer non era, quasi, conosciuta! Nessun servizio per questi malati; nessun supporto per le famiglie! Non c’era niente!!

 Abbiamo deciso che così non poteva continuare; non potevamo permetterlo! Eravamo nel 2003. Ed è così che è nata l’Associazione, perché abbiamo capito che dovevamo fare una battaglia e le battaglie non si fanno mai da soli!

Sappiamo, per esperienza diretta, che l’Alzheimer e le altre  forme di demenza sono malattie che sconvolgono la vita del malato e della sua famiglia.

 La risposta è la costruzione di una rete integrata di servizi a tutti i livelli: si parte dalla famiglia informandola e formandola perché conosca il problema e sia capace di affrontarlo; idem per gli assistenti familiari ed il personale (paramedici) che lavora con questi malati. Poi  si passa  agli Enti locali perché si supporti la famiglia con servizi adeguati  e  si istituiscano strutture  per i malati; si arriva alla rete sanitaria perché si adegui alle esigenze delle persone affette da demenza e si abbia  una reale presa in carico degli stessi; ed infine, a livello legislativo ,  devono essere emanate norme idonee ad affrontare in modo corretto e funzionale    queste problematiche che, così come ci dimostrano  tutte le proiezioni  per il futuro,  dato l’aumento dell’età media  della vita  e, conseguentemente,  l’aumento delle patologie neuro-degenerative croniche  e della conseguente disabilità dalle stesse indotta, già sono ma, soprattutto, saranno un grande problema  per tutti i paesi occidentali.  

Oggi abbiamo alcuni servizi come il CDA( Centro Diurno Alzheime) di Cantalice, 1 Caffè Alzheimer  a Villa Reatina (RI), 1 Sportello per Alzheimer a Cantalice; facciamo numerosi interventi di sensibilizzazione su tutta la provincia; veniamo chiamati per partecipare ai piani di zona nei Distretti sociali del territorio; abbiamo contatti ( non sempre positivi) con l’ASL; realizziamo numerosi progetti di prevenzione  della patologia e di supporto per i malati e le famiglie.

Ci rendiamo conto che questo non basta; bisogna  fare di più, molto di più.

E’ per questo che chiediamo l’aiuto di tutti!!

L’Associazione Malattia Alzheimer di Rieti, acronimo A.M.A.R., è un’associazione di volontariato, apolitica, aconfessionale , che si è costituita nel 2003 con altra denominazione, sostituita da quella attuale nel 2007.

E’  praticamente l’unica associazione  che si occupa, a 360°,   di Demenza nel territorio  della provincia di Rieti.

Siano federati  con Alzheimer Uniti Italia Onlus – associazione nazionale .